Cosa Vedere a Londra: Itinerari e Strategie

30 marzo 2016 by Simone | Filed under Consigli.

Ciao, mi chiamo Simone, e innanzitutto grazie per la tua visita!
In questo post scopriremo cosa vedere a Londra, strutturando il percorso inizialmente in tre giorni, e in seguito in cinque giorni per coloro che hanno più tempo a disposizione.

big_ben

Fase 1: occhio alle tasche e prepara i soldini.. (o meglio, le sterline): La City infatti è una delle mete più care a livello mondiale. Il mio consiglio è di usare un lasciapassare, sia per saltare le code per i biglietti, che soprattutto per risparmiare denaroper saperne di più clicca qui.

Fase 2: In che modo muoversi per il centro urbano? Anche se ne abbiamo già parlato poco fa, è meglio chiarirlo nuovamente: una soluzione assolutamente comoda è la praticissima rete metropolitana, o in alternativa i caratteristici autobus londinesi. Se cerchi qualche tour divertente, dai un’occhiata a questo portale (in lingua inglese), dove organizzano in tutto il mondo dei percorsi a tema (a Londra troverai ad esempio – e non solo – tours in tema Sherlock Holmes, Harry Potter o varie biciclettate per la città).

Ed ora passiamo alla fase 3, la più importante: dove andare?

Premessa importante: concorderemo tutti che tra le cose da vedere a Londra ve ne sono senza dubbio altro alcune che non ci possiamo assolutamente perdere, ma detto ciò, esiste un “itinerario perfetto” da seguire? 

Purtroppo e per fortuna i gusti variano da persona a persona, e consigliarne uno “perfetto” è impossibile, infatti parleremo di un “itinerario ideale”: sentiti dunque libero di modificarlo in base alle tue preferenze, e se lo vorrai fammi sapere nei commenti come ti sei trovato 😉

Ecco quindi di seguito cosa vedere a Londra in 3 giorni!

Primo giorno

  • Il London Eye è senza dubbio la primissima cosa da vedere a Londra: raggiungibile comodamente dalla fermata della metropolitana di Waterloo, permette di dare un primo sguardo d’ insieme alla City e di ammirare il Big Ben, comodamente a bordo di una navetta della ruota panoramica per mezz’ ora.
  • Una volta scesi, consiglio di puntare proprio verso il Big Ben, attraversando il Westminster Bridge; esso fa parte del Palazzo del Parlamento, e sarà possibile fare qualche breve scatto fotografico dall’ esterno.
  • Passeggiando lungo Victoria Street, troveremo il Buckingham Palace, affacciato sullo splendido St. James’ s Park; alle 11:30 c’ è il cambio della guardia, ma è meglio prendere posto almeno mezz’ ora prima, o la folla ci impedirà di vedere bene!
  • Ci si può ora dirigere verso una delle icone della capitale, il Piccadilly Circus, utilizzando gli autobus (che passano per Trafalgar Square) o alternativamente passeggiando attraverso il Green Park.
  • Per gli amanti dell’ arte, merita una visita la vicina National Gallery, altrimenti si può proseguire verso la bellissima piazza di Trafalgar Square.
  • Per passare la serata infine, con un occhio alla praticità, consiglio di dirigersi verso le bancherelle e i locali di Covent Garden, per poi fare rientro utilizzando la metropolitana della omonima fermata.

Secondo giorno

  • Raggiungibile comodamente dall’ omonima fermata, la Cattedrale di St. Paul regala una vista unica della sua cupola, soprattutto se osservata attraversando il Millenniun Bridge: dopo qualche scatto fotografico, giungeremo alla meravigliosa Tate Modern, il museo di arte moderna più visitato del mondo. Alternativamente, per gli amanti del grande Shakespeare, si può visitare il Globe Theatre.
  • Molto caratteristico, nei pressi del London Bridge, è il Borough Market, il più importante mercato alimentare di Londra che ospita bancarelle di frutta e verdura esotica e numerose varietà di cibi.
  • A questo punto ci si può dirigere verso la Tower Of London e il Tower Bridge (entrambi sono simboli storici molto visitati); dopo aver scattato qualche immancabile foto, sarà possibile visitare la Tower Bridge Exhibition, dove si potrà scoprire la storia del ponte più famoso del mondo e apprezzare i panorami mozzafiato.
  • Passeggiando lungo il Tamigi, si può infine optare di raggiungere nella sera il quartiere di Soho, che ospita numerosi locali interessanti.

Terzo giorno

  • Non possiamo dimenticare il British Museum, presso la fermata di Tottenham Court Road; altre valide alternative sono il Victoria & Albert Museum, il Natural History Museum oppure il Science Museum, altrettanto interessanti e tutti in zona.

La partenza è ormai vicina e ci avanza un pomeriggio prima di lasciare Londra,cosa vedere dunque prima di partire?

  • Facciamo ancora in tempo a scendere alle fermate di Piccadilly o Oxford Circus, e fare una passeggiata di shopping lungo Regent Street Oxford Street;  immancabile anche Carnaby Street. Per i più facoltosi, entro le ore 20 (o le 18 la domenica) consiglio il grande magazzino di lusso Harrod’ s.

Bene, abbiamo finito.. Cosa? Scherzo! Se stai leggendo fino qui, innanzitutto ti invidio, perché vuol dire che la tua vacanza è ancora più lunga, oppure hai semplicemente il passo molto veloce. Ecco quindi cosa vedere a Londra in 5 giorni.

  • Si può trascorrere una mattinata a piacimento presso l’ Hampton Court Palace, una delle più suggestive dimore reali: è raggiungibile in quaranta minuti col treno dalla stazione di Waterloo, e sarà possibile pranzare nei ristoranti adiacenti o, perché no, al sacco nei giardini del palazzo.
  • E’ possibile dedicare un pomeriggio di shopping presso il mercato di Portobello Road, raggiungibile dall’ omonima fermata dell’ elegante quartiere di Notting Hill: tra le caratteristiche case color pastello, sarà possibile apprezzare numerose bancherelle di antiquariato, vestiti, e cibo da strada; sempre in zona, per la sera, troveremo numerosi pub, che certamente incontreranno il nostro gradimento.
  • Alla fermata di Camden Town, sulla Northern Line (linea nera), troverete l’ omonimo mercato che vanta circa 10 milioni di visitatori l’anno; qui potrete incontrare grandi varietà di articoli, e sarà inoltre possibile mangiare bene spendendo poco presso le numerose bancarelle alimentari.
  • E’ possibile passare una mezza giornata, o possibilmente una giornata intera, presso i Kew Gardens, giardini pubblici tra i più belli del mondo con circa 44 mila tipi di piante: consistono in un esteso complesso di serre e giardini tra Richmond upon Thames e Kew, in zona 4, e fanno parte del patrimonio UNESCO dal 2003.

Ed eccoci arrivati alla fine del nostro viaggio! Ora dovresti avere meno dubbi ed essere più sicuro su cosa vedere a Londra: se hai qualsiasi consiglio, suggerimento o semplicemente desideri dire la tua, scrivimi pure nei commenti.

Non mi resta che augurarti (con un po’ di invidia) un buon viaggio e una piacevole permanenza nella City! :)

Simone


Tags: , , ,

2 Responses to “Cosa Vedere a Londra: Itinerari e Strategie”

  1. […] ← Cosa vedere a Londra: breve panoramica del territorio Cosa Vedere a Londra: Itinerari e Strategie → […]

  2. […] ← Londra, prepariamo la valigia! Cosa Vedere a Londra: Itinerari e Strategie → […]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *